Regista

Cristiano Anania

Cristiano Anania nasce a Roma nel 1985. Ha all’attivo diversi cortometraggi, tra cui Languore, presentato fuori concorso alla 61ª Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia. Con il suo “Pollicino” è stato selezionato in oltre 150 festival nazionali ed internazionali collezionando circa 60 riconoscimenti ed è stato inoltre candidato nella terzina finalista del Globo d’oro 2012 (il premio della Stampa Estera al Cinema Italiano) come miglior cortometraggio italiano ed al premio Cinemaster dei Nastri D’Argento l’anno successivo. Per il suo successivo cortometraggio, Buon San Valentino, si è avvalso della collaborazione di importanti interpreti come Giorgio Colangeli ed Alessandro Borghi. Da otto anni ha fondato una distribuzione cinematografica, Associak Distribuzione, impegnata nella circuitazione festivaliera delle opere di cortometraggio. Nel 2019 è uscito nelle sale il suo primo lungometraggio, L’eroe, con protagonista Salvatore Esposito. Il film è visibile sui canali cinema del bouquet di Sky. Sta attualmente lavorando alla sua opera seconda.

Regista

Mujah Maraini-Melehi

Cresciuta tra Marocco Italia e Stati Uniti, Mujah si laurea in Lettere alla Sarah Lawrence. Studia filmmaking alla Boston University, recitazione alla Royal Academy of Dramatic Arts di Londra, e all’Actors Studio di New York. Il documentario “Haiku on a Plum Tree” segna il suo esordio alla regia e il suo ritorno in Italia.

Giornalista

Stefano Coccia

Stefano Coccia, giornalista dello spettacolo e critico cinematografico da più di vent’anni, un tempo nel Comitato dei collaboratori fissi della storica Cinemasessanta, attualmente collabora con Sul Palco, CineClandestino, KulturJam e Taxi Drivers

Sceneggiatore & Regista

Matteo Scifoni

Nato a Roma nel 1982, laureatosi al DAMS con una tesi sul cinema di Paul Thomas Anderson, è sceneggiatore e regista indipendente e autodidatta. Ha scritto e diretto cortometraggi (tra gli altri Spaghetti haiku, Mesa Verde e Betty Boop, presentati in diversi festival internazionali) e il lungometraggio Bolgia totale, presentato tra gli altri al festival di Annecy e uscito nelle sale italiane nel 2015. Ex critico cinematografico, ha pubblicato il romanzo Strani giorni (2005).

Produttore

Xavier Guerrero

Xavier Guerrero Yamamoto è Amministratore Delegato di Cinema Libre e co-fondatore di Satori Labs, società francese di produzione cinematografica e startup di innovazione per l’industria cinematografica.

Dopo il Master in Ingegneria Industriale Civile e in Ingegneria Commerciale in Cile, lavora in General Electric per poi, dal 2003 al 2009, dirigere Nueva Imagen, una società di produzione audiovisiva cilena. In seguito si trasferisce a Londra dove ottiene il Master in Filmmaking presso la London Film School. Nel 2011 parte per Parigi dove incontra Alejandro Jodorowsky e lo  convince a tornare a fare cinema. È stato il braccio destro di Jodorowsky in tutte le questioni legate alla sua carriera cinematografica, producendo La Danza de la Realidad (La Danza della Realtà) del 2013, Poesía Sin Fin (Poesia senza fine) del 2016 e Psychomagie (Psicomagia) del 2019.

Regista

Victoria Yakubov

Victoria Yakubov è una regista e vive a Parigi. È nata a Tashkent, Ouzbekistan, ex Unione Sovietica, nel 1977. All’età di 13 anni immigra con la sua famiglia in Israele. Nel 2002 lascia Israele per inseguire il suo più grande sogno: studiare cinema a Parigi. Dirige diversi cortometraggi e opere teatrali. Nel 2014 torna in patria dove realizza un cortometraggio intitolato “Menin Kazynam” (Tesoro). Il suo primo lungometraggio “Olma Djon” è stato prodotto attraverso la sua casa di produzione cinematografica indipendente in Kazakistan nel 2016. Oggi Victoria sta preparando il suo prossimo lungometraggio “Cinecittà”. Vivendo in molti paesi, cita spesso Jodorowsky: “La mia casa sono le mie scarpe”.

Montatore & Filmmaker

Alessandro Giordani

Romano, classe 1982. Montatore e filmmaker. Nel 2007 si è laureato in Arti e Scienze dello Spettacolo, indirizzo Cinema, presso la facoltà di Scienze Umanistiche dell’Università di Roma “Sapienza”. La sua principale professione di montatore si è intersecata negli anni con varie esperienze nella regia, nella produzione e nella scrittura. Dal 2002 lavora come montatore freelance e nel 2005 fonda la Digital Room Srl, società di post-produzione e produzione, dove ha lavorato fino al 2012 come montatore e regista per videoclip, spot, cortometraggi, lungometraggi e documentari. Ha lavorato anche come aiuto regia per cortometraggi e lungometraggi indipendenti, anche con esperienza negli USA e con produzioni estere, e ha firmato la scrittura di cortometraggi e documentari. Tra i film realizzati come regista nel 2016 ha scritto e diretto “L’Insonne – Ouverture”, tratto dall’omonimo fumetto italiano con il finanziamento del MiBACT. Attualmente è un libero professionista e collabora con MescalitoFilm per la distribuzione e la produzione. È membro del Consiglio Direttivo dell’AMC, l’associazione italiana dei montatori cinematografici e televisivi.

Regista

Marisa Vallone

Nata a Bari nel 1986, inizia il suo percorso come video artista e multimedia designer partecipando a festival internazionali e collettivi artistici. Dopo la laurea in Arte Multimediale (con tesi in Sociologia dei New Media) presso l’Accademia di Belle Arti, si diploma in Regia al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma con il cortometraggio “La Carna Trist.”.

A partire dal 2013 esplora molteplici esperienze professionali lavorando principalmente come regista, assistente regia e casting, autrice e filmaker nel settore cinema, commercial e web. Finalista del Premio Solinas 2017 con il soggetto “Paramagic”, è attualmente impegnata nella preparazione del suo lungometraggio “La Terra delle donne” (No Potho Reposare).

Top